STUDIO ITALIANO SULLA DIPENDENZA DA INTERNET

STUDIO ITALIANO SULLA DIPENDENZA DA INTERNET

 
 
 

Come capire se una persona è affetta dal disturbo di dipendenza da internet? Secondo uno studio italiano dell’Istituto di psichiatria e psicologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista General Hospital Psychiatry, sarebbero una serie di sintomi precisi quelli capaci di condurre alla diagnosi di questa patologia come ad esempio il fatto di passare diverse ore al computer ed evitare i rapporti interpersonali con le persone vicine. Per esaminare i sintomi psicopatologici della dipendenza da Internet, sono stati presi in esame 86 soggetti, 33 dei quali avevano chiesto una consulenza psichiatrica per valutare il loro uso eccessivo di Internet. Tra le altre domande veniva chiesto l’ammontare di ore trascorso settimanalmente davanti al PC e, al termine delle interviste, 21 dei 33 pazienti che avevano richiesto il parere medico soddisfacevano i criteri di inclusione o di esclusione dal gruppo con dipendenza da Internet.
I 21 pazienti del gruppo clinico sono stati confrontati con i 65 soggetti del gruppo di controllo e i risultati hanno mostrato che i 21 pazienti registravano punteggi molto più alti nel test per la dipendenza da internet rispetto al gruppo di controllo, così come il punteggio assegnato ai livelli di ansia e depressione aumentava al crescere del numero delle ore trascorse davanti al monitor piuttosto che fuori insieme alle persone.
I risultati dello studio suggeriscono quindi che questi fattori potrebbero essere criteri importanti nel colloquio clinico al fine di diagnosticare la dipendenza da internet.

Fonte: Dronet

Testo dell’articolo tratto da General Hospital Psychiatry:
Internet addiction: hours spent online, behaviors and psychological symptoms


grazie

STUDIO ITALIANO SULLA DIPENDENZA DA INTERNETultima modifica: 2011-11-14T19:49:47+00:00da paoloteruzzi
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “STUDIO ITALIANO SULLA DIPENDENZA DA INTERNET

  1. Salve,
    ho letto questo blog da google, avendo un blog io che parla di uso e abuso della tecnologia ho impostato “google alert” che mi avverta ogni qual volta compaia una pagina sotto la keyword “dipendenza da internet” così ho individuato questo articolo.
    Io da 2 anni e mezzo sto lottando contro la internet addiction disorder, ho imparato a scindere quello che è l’uso di internet da quello che è l’abuso, anzi, ho sviluppato la consapevolezza che basta poco per trovarsi invischiati in situazioni di isolamento, per carità, non è la rete a darle, bensì il proprio stato d’animo che, quando è negativo per qualsiasi motivazione e si cerca di trovare un punto di sfogo nella rete, si rischia di escludere le relazioni sociali
    E’ una cosa a cui stare attenti, ma non è che l’internet sia i mali del mondo!

I commenti sono chiusi.